Amazon Echo vs Google Home - Miglior confronto tra design e funzionalità


Amazon Echo vs Google Home - Miglior confronto tra design e funzionalità

Dal momento che siamo bombardati quasi quotidianamente da articoli e notizie che parlano di nuove piattaforme di controllo vocale che sono state rilasciate o che verranno rilasciate, abbiamo anche iniziato a interessarci di più. Amazon Echo e Google Home sono due dei migliori dispositivi disponibili sul mercato. Tuttavia, fare una scelta può essere alquanto complicato, motivo per cui oggi parleremo di tutte le funzionalità di entrambe le piattaforme e le confronteremo. Sarai tu a decidere quale dispositivo si adatta meglio alle tue esigenze.

Prezzo

Innanzitutto, inizieremo affrontando la differenza di prezzo tra i due dispositivi. Amazon Echo ha un prezzo sul mercato di 99 dollari mentre Home page di Google è leggermente più costoso, arrivando a 129 dollari. La differenza di prezzo tra le due piattaforme non è incredibilmente alta.

Design

L'ultima versione di Amazon Echo ha un design straordinario ed esteticamente gradevole. La forma del dispositivo è un cilindro tozzo ed è alto quasi 6 pollici. Ha molti rivestimenti sfoderabili in tessuto e legno, che lo rendono adatto a una vasta serie di diversi modelli di casa. Nella parte superiore del dispositivo, possiamo trovare un anello del volume che si illumina quando l'utente attiva Alexa. Questo dispositivo ha anche due pulsanti. Uno di questi spegne il microfono e l'altro è un pulsante Azione multifunzione.

Home page di Google è alto solo 5.6 pollici. Il suo diametro è di 3.8 pollici. Il dispositivo è disponibile in bianco, con sette diverse basi in tessuto e metallo che possono essere scambiate. A prima vista, questo dispositivo sembra essere stato ispirato da bicchieri da vino o candele. La metà superiore è costituita da un materiale plastico duro con una superficie liscia che si illumina ogni volta che il dispositivo ascolta l'altoparlante. Le luci a LED sotto questa parte in plastica sono disponibili in quattro diversi colori. Oltre a tutte queste funzionalità di progettazione, Google Home è dotato anche di un'interfaccia touch che l'utente può utilizzare per riprodurre musica e attivare anche l'Assistente Google. Sul lato posteriore della piattaforma, possiamo trovare un pulsante Mute.

Se ci chiedi, entrambi i dispositivi sembrano altrettanto buoni, ma sembrano essere fatti su misura per gusti diversi. Se preferisci il minimalismo e ti piacciono i colori neutri, potresti gravitare su Amazon Echo. Tuttavia, se desideri un accento audace a casa tua, potresti andare su Google Home. Finora il design non scredita nessuno dei marchi, ma cambia quando iniziamo a parlare delle caratteristiche di questi dispositivi.

Musica

Se desideri un dispositivo assistente domestico con altoparlante con un suono avvincente, ti consigliamo Google Home. La casa ha una qualità del suono decisamente migliore rispetto a Echo o ad altre piattaforme di assistente domestico, del resto. Echo compensa la mancanza di altoparlanti potenti con un jack per cuffie da 3.5 mm a cui è possibile collegare il proprio set di altoparlanti. Tuttavia, chi vuole acquistare una piattaforma di assistente vocale e quindi acquistare un paio di altoparlanti solo per avere un suono migliore?

Sì, entrambi i dispositivi supportano Spotify, TuneIn, Pandora e iHeartRadio. Echo supporta anche Amazon Music mentre Home consente agli utenti di interagire con YouTube Red o Google Play Music.

Altre caratteristiche

Google Assistant è più facile da usare poiché l'interazione con questa macchina è più fluida e più naturale. Alexa funziona altrettanto bene, ma devi attenersi alla sua sintassi specifica per avviare una conversazione e scoprire le informazioni che devi sapere.

Un'altra caratteristica distintiva tra i due è il fatto che con Google ora puoi caricare la tua musica sul cloud (se hai una raccolta di brani che non può essere facilmente trovata online) mentre Echo non ha quella funzione. Amazon consentiva agli utenti di caricare anche la loro musica sul cloud, ma gli utenti non possono più registrarsi e quelli che la stanno ancora utilizzando verranno interrotti entro il 2019.

Scandalo di registrazione di Alexa

Quando le persone hanno iniziato a vedere queste piattaforme di assistente vocale iniziare a comparire sul mercato, si sono chieste se questi programmi potessero registrarle a loro insaputa. Questo è davvero l'incubo di tutti, soprattutto se la registrazione cade nelle mani sbagliate e stai rivelando alcune informazioni personali che volevi mantenere private.

Bene, Alexa di Amazon Echo sembra che soffra di un problema tecnico che gli fa avviare la registrazione senza avvisare l'utente. È successo a una famiglia a Portland. Hanno iniziato a lamentarsi del fatto che Echo ha iniziato a dare il via e registrare cosa stava succedendo quando ha sentito la parola trigger "Alexa" anche se non era seguita da un comando.

Se non vuoi cadere in questa trappola e desideri mantenere le tue conversazioni il più private possibile, ti consigliamo di non dire "Alexa" durante la conversazione. Se devi farlo, parla a una certa distanza dal tuo assistente vocale di casa in modo da evitare di lasciare che il dispositivo ti registri a tua insaputa. Nella migliore delle ipotesi le informazioni non verranno utilizzate per nulla, ma nella peggiore delle ipotesi gli hacker potrebbero trarre vantaggio da questo problema tecnico e utilizzarlo per estrarre quanti più dati personali possibile.

Questo problema tecnico verrà senza dubbio risolto a breve, ma fino a quando ciò non accadrà, ti consigliamo di utilizzare il tuo dispositivo Amazon Echo con cautela. Se vuoi essere ancora più sicuro, disabilita la funzione che consente ad Alexa di registrare le chiamate.

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.