Ecco come funziona Android L sul Samsung Galaxy S5 (prima del rilascio del corso)


Stiamo tutti aspettando disperatamente di mettere le mani sul nuovo Android L, perché abbiamo sentito che c'è davvero qualcosa di grande e impressionante in esso. Questo può facilmente diventare il miglior aggiornamento del sistema operativo mobile del decennio. Ma una cosa che ancora non sappiamo è la data di rilascio di Android L. Questo è il momento in cui gli OEM traggono un enorme vantaggio, perché la maggior parte di loro ha il vantaggio di avere le mani sul codice di pre-rilascio del nuovo sistema operativo, in modo che possano personalizzarlo in base al loro utilizzo.

android l su samsung galaxy s5

Samsung è la prima azienda a lanciare questo carrozzone sul loro fiore all'occhiello Galaxy S5. Una cosa che la maggior parte di noi non riesce a vedere è la fase in cui questi sistemi operativi vengono messi a nudo nei dispositivi mobili. Con la cortesia di SamMobile (un fansite di Samsung Mobile) questo è esattamente quello che vedremo qui oggi.

Guarda anche - Privacy: alla NSA non è consentito acquisire dati da telefoni Android L.

Questo nuovo video di otto minuti ci permette di guardare attraverso il Galaxy S5 e avere un'idea di come funziona Android L. Devo dire che il TouchWiz è decisamente cambiato in termini di design, grazie al nuovo Material design lingua che Google ha utilizzato per migliorare ulteriormente il sistema operativo mobile.

Quando si tratta di contrasto, il sistema operativo utilizza molto colore bianco, o forse è a causa di TouchWiz, non ne sono sicuro. Ma una cosa che abbiamo notato è che con questo display SuperAMOLED, quel colore bianco consuma sicuramente molta batteria. Forse è questa l'area su cui Samsung deve lavorare.

Un'altra cosa che ho notato molto, è che TouchWiz non ha modificato i pulsanti circolari che possono essere visti in tutta l'interfaccia utente. Forse vogliono solo seguire il flusso, o rilasceranno uno smartphone senza pulsanti (solo forse). Quasi tutto è stato modificato nel sistema operativo. Dal nuovo riquadro Impostazioni, alla nuova tonalità di notifica, la schermata di blocco, che ci è stata mostrata nella versione per sviluppatori di Android L.

Una cosa che desideriamo è che Samsung risolva il ritardo che affrontiamo ogni volta che dobbiamo aprire l'app Galleria. Questo non è qualcosa che abbiamo visto nel video, ma è presente in ogni dispositivo Samsung, sì, anche nel nuovo Galaxy Note 3.

Per concludere, dirò sicuramente che questo sistema operativo work in progress è decisamente molto meglio di quanto ci aspettassimo. Stiamo ovviamente ignorando i glitch che SamMobile ha mostrato nel video, ma oltre a questo, possiamo dire che il codice di base di Android L è praticamente fluido se qualcuno dovesse eseguirne la versione stock.

Inoltre, se non l'ho già menzionato, sono già state rilasciate le 2 versioni beta di Android L, che sono quasi impeccabili. Quindi, se sei uno sviluppatore (o se sei semplicemente troppo curioso e alla disperata ricerca di eseguire il nuovo sistema operativo), puoi cercare in Google e puoi averlo.