Android Q introduce la funzione di sottotitoli in tempo reale per gli utenti con problemi di udito


Android Q introduce la funzione di sottotitoli in tempo reale per gli utenti con problemi di udito

Le grandi aziende sono brave a rivelare dati interessanti e approfonditi. Mentre la persona media potrebbe non preoccuparsi molto dei problemi uditivi o vocali che le persone devono affrontare, Google ha confermato sul palco durante l'evento I / O che almeno 500 milioni di persone nel mondo hanno problemi di udito.

Il problema potrebbe solo aumentare in quanto le persone fanno molto affidamento sulle cuffie e persino ascoltano musica per ore ad alto volume. Sebbene tu possa ancora sistemare le cose seguendo uno stile di vita più sano, le persone che hanno problemi di udito dalla nascita o causati da incidenti possono utilizzare questa nuova funzione su Q di Android.

Soprannominato come la funzione di sottotitoli dal vivo, il concetto fa esattamente quello che significa. Per i contenuti audio o video riprodotti su uno schermo, gli utenti possono ora scegliere di attivarli nelle impostazioni di accessibilità. Una volta fatto, fornirà didascalie in forma di testo in modo che si possa leggere facilmente per capire cosa viene detto in un video.

Google ha rivelato molte di queste caratteristiche interessanti come Google Lens utilizzato per indicare un segno o un libro solo per tradurlo immediatamente in voce in modo che le persone che non sanno leggere possano capirlo. Tuttavia, questa funzione di sottotitoli in tempo reale è rivolta a persone con disabilità uditive e basandosi sui loro dati, probabilmente raggiungerà milioni di persone in modo positivo.

Nella demo, il rappresentante ha mostrato come può sottotitolare il contenuto video e il contenuto audio. Un'aggiunta a sorpresa è quando è persino riuscito a trovare il materiale di origine e fornire il contenuto per un video mentre l'audio era disattivato. Puoi attivarlo nella pagina delle impostazioni e una volta fatto, può essere acceso premendo uno dei pulsanti del volume.

La privacy è stata uno dei punti salienti dell'evento in quanto la società ha rivelato molte funzionalità per consentire agli utenti di conservare i propri dati sui propri dispositivi. Questo particolare Q di Android la funzione verrà aggiunta sul tuo telefono e nessun contenuto verrà archiviato nel cloud. Un'altra utile aggiunta è il fatto che il testo verrà visualizzato in una finestra pop-up non solo sui servizi Google ma anche sulle app supportate come YouTube e Instagram. Sarà anche consentito su Google Duo in modo che i sottotitoli consentano alle persone con deficit uditivo di effettuare videochiamate e capire cosa vuole trasmettere la persona dall'altra parte.

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.