Pubblicità

Recensione Asus RoG GX700VO


Recensione Asus RoG GX700VO

Al giorno d'oggi, spesso sentiamo una replica più o meno generica quando parliamo con i nostri amici dei PC: "Se vuoi un vero PC, procurati un desktop". In effetti, in generale, questo consiglio è, o almeno, era vero.

https://youtu.be/ewIeD_ekoRI

ASUS ha "invaso" il mercato dei computer portatili da gioco di fascia alta, riunendo alcuni dei componenti più potenti oggi disponibili, insieme a un sistema di raffreddamento ad acqua in cima alla linea Republic of Gamers, ovvero ASUS ROG GX700VO e il suo dock, Hydro Overclocking System.

ASUS-RoG-GX700VO-Recensione-Technobezz-1

Prima di iniziare questa recensione di Asus RoG GX700VO, vorrei sottolineare una cosa: i giorni in cui i componenti più potenti disponibili su un laptop erano, nel migliore dei casi, almeno un terzo rispetto a quelli desktop, sono ormai lontani . I chip di fascia alta, in particolare quelli prodotti da Intel, utilizzano un core identico per entrambi i tipi di processori. A volte, le differenze hanno a che fare con ottimizzazioni specifiche per limitare il consumo energetico e la dissipazione del calore, in modo che i laptop possano raffreddare efficacemente la CPU.

In altre parole, prendi un i7-6820HK e un i7-6700K, sintonizzali alla stessa frequenza e molto probabilmente noterai ... niente, non c'è differenza. Da Core2Duo, gli utenti di laptop hanno goduto di velocità del processore impressionanti. D'altra parte, sebbene gli ultimi 4 anni abbiano offerto enormi miglioramenti in termini di potenza di calcolo per le GPU dedicate, c'è ancora una differenza abbastanza importante tra Mobile e Desktop. Fino all'anno scorso, quando nVidia ha reso disponibile il core desktop completo della GTX-980 ... per i notebook.

A quel tempo, gli appassionati di tutto il mondo iniziarono a sognare e immaginare ... Come sarebbe stato il gioco definitivo?

ASUS ha scelto di rispondere a questa domanda portando i componenti più potenti disponibili in questo segmento. E hanno anche affrontato il problema del raffreddamento dall'alto.

Le specifiche tecniche dell'Asus Republic of Gamers GX700VO assomigliano in qualche modo a quelli usati da un amministratore di sistema che esegue dozzine di macchine virtuali:

  • Il processore è un Core i7-6820HK, architettura Skylake. È dotato di quattro core con Hyper-Threading con clock a 4 GHz;
  • La memoria è ... un po 'ridicola. Il sistema contiene 64 GB di memoria DDR4 a 2400 Hz, in quattro slot. La versione al dettaglio includerà la memoria DDR4-2800hz.
  • La scheda madre utilizza il chipset Intel serie 100 (nome in codice Sunrise Point) accanto al Platform Controller Hub CM236;
  • Lo storage è fornito da due SSD Samsung in Raid-0. La versione di prova utilizza un SSD da 512, ma Asus offre anche SSD da 1 TB;
  • Lo schermo è da 17 pollici, di tipo Full HD;
  • La scheda grafica è una GeForce GTX-980 offerta da nVIDIA per laptop, una delle schede più potenti del momento e la più forte offerta per un laptop;
  • Questi componenti sono immagazzinati in uno chassis da 3.6 Kg, una cifra sorprendente considerando il fatto che i modelli concorrenti di MSI e Clevo desk sono molto più spessi (un pollice in più a parità di peso) o molto più pesanti (4.2 o 5 Kg per Clevo desk);

La cassa del GX700 è d'argento, con una struttura sottile ma robusta.

ASUS-RoG-GX700VO-Recensione-Technobezz-2

Sul coperchio e sulla parte superiore della base, il materiale utilizzato è una combinazione di metallo, il fondo è costituito da una plastica piacevole al tatto.

Nel complesso, il risultato è buono. Manterrà le impronte digitali solo sulla plastica inferiore, dove nessuno sta guardando. Lo schermo ha un'apertura di 130 gradi che, sebbene non possa essere paragonata ad alcuni PC aziendali, è molto buona.

Le opzioni di connettività del GX700 sono molteplici e, ci auguriamo, resistenti nel tempo.

GX700 offre 3 porte USB, una USB 3.1 Type-C e una porta Thunderbolt 3. Siamo estremamente interessati a ciò che questa porta Thunderbolt 3 potrebbe fornire in futuro, dove l'utente potrebbe desiderare ancora più potenza grafica. Non escludiamo la possibilità di aggiungere un'altra scheda grafica. Se non verrà utilizzato per SLI con un'altra GTX-980, l'opzione DirectX 12 rimane.

Il lettore di schede ha prestazioni eccellenti con velocità fino a 230 MB / s, e la scheda Wi-Fi è un modulo Intel Wireless AC-7265, capace di connettività WLAN 802.11 a / b / g / n / ac e Bluetooth 4.0, con Velocità dati WLAN di oltre 100 Mbps.

Quando si tratta di manutenzione, l'accesso all'alloggiamento è relativamente complicato e si sconsiglia un'operazione frettolosa. Ci sono molte viti che devono essere rimosse prima di accedere al GX700VO.

 

Innanzitutto, le gambe gommate devono essere rimosse, quindi 12 viti, seguite da altre due viti nascoste sotto i cardini dello schermo nel collegamento della pompa dell'acqua. È piuttosto complicato e c'è il rischio di danneggiare il telaio se ti distrai.

Detto questo, il modo in cui è progettato il sistema di raffreddamento è affascinante.

ASUS-RoG-GX700VO-Recensione-Technobezz-4

 

GX700VO offre due enormi tubi di calore, che interconnettono la ventola del processore con la CPU e la GTX-980 (insieme a un water block sul core della scheda madre e le memorie GDDR5), e infine si connette con una seconda ventola, che si riferisce alla scheda video.

Diventa abbastanza ovvio che lo scopo principale del sistema di raffreddamento ad acqua è quello di sottrarre dal carico dei tubi di calore, consentendo un corretto raffreddamento della GTX 980, non della CPU.

Non ho ancora menzionato il pacchetto. ASUS GX700 ha sicuramente il pacchetto più esigente che abbia mai visto.

ASUS-RoG-GX700VO-Recensione-Technobezz-5

Il pacchetto è rappresentato da… un bagaglio a mano da viaggio nero. Pesa 27 kg ed è chiaramente pensato per viaggi meno comuni. Il suo interno è diviso in due. Una metà contiene il laptop, che è ben fissato in schiuma di poliuretano e fissato con elastici. La seconda metà contiene il sistema di raffreddamento, due sorgenti (una massiccia da 330 W e una più piccola da 180 W) e un mouse con il marchio ASUS RoG.

Ho visto laptop di tutti i tipi, ma sicuramente in futuro ricorderò quello che è stato il primo laptop con un sistema di raffreddamento ad acqua su cui ho giocato. ASUS RoG GX700 è il primo laptop sul mercato dotato di water-block.

Dico il primo disponibile sul mercato, perché in passato gli ingegneri di Asetek hanno mostrato nel 2012 un laptop Alienware M18x dotato di sistema di raffreddamento ad acqua, ma la loro soluzione non è mai stata venduta al dettaglio, purtroppo.

Il GX700 Hydro Overclocking System progettato da ASUS è, almeno nella versione attuale, un “add-on”, non un sostituto del tradizionale raffreddamento ad aria.

ASUS-RoG-GX700VO-Recensione-Technobezz-6

Si tratta di due tubi di calore tradizionali che collegano la CPU e la scheda video con due ventole, con il waterblock posizionato direttamente sopra la scheda video e i chip di memoria.

Anche se il sistema viene fornito con un generoso overclock direttamente dalla fabbrica, una CPU con clock a 4 GHz (un ulteriore 11%) e una scheda video con clock a una frequenza di 1200MHz, le temperature generate dai componenti hanno indicato che c'è abbastanza spazio per spingere ulteriormente le prestazioni del sistema.

Più specificamente, in termini di carico massimo alle frequenze più alte, la CPU oscilla intorno ai 76 gradi Celsius e la scheda video a una temperatura estremamente bassa per un chip di questo tipo con un massimo di 59 gradi Celsius. Prendendo in considerazione il fatto che la GTX-980 è un chip progettato per funzionare fino a valori di 98 gradi Celsius, possiamo solo essere estremamente colpiti dalle capacità di raffreddamento.

Si è parlato molto di quanto sia rumoroso il sistema di raffreddamento di GX700VO è e infatti, a seconda del livello di prestazioni impostato, è possibile che il sistema Overclock Hydro produca più rumore di un compressore. Ma ASUS offre il software ASUS Gaming Center, che oltre ai profili prestazionali personalizzati, offre la possibilità di controllare manualmente il sistema di raffreddamento del laptop e del dock. Dopo aver giocato un po 'con le impostazioni, abbiamo scoperto che una velocità compresa tra il 10-20% è più che sufficiente per mantenere il sistema a una temperatura accettabile e ciò senza generare alcun rumore.

ASUS-RoG-GX700VO-Recensione-Technobezz-7

Quindi, ho installato MSI Afterburner e ho provato a vedere fino a che punto possiamo spingere la scheda grafica GTX-980 da GX700VO.

ASUS-RoG-GX700VO-Recensione-Technobezz-8

Siamo riusciti a impostare la frequenza principale a 1387 MHz, insieme a 7100 MHz sulla RAM. A queste frequenze, abbiamo eseguito alcune sessioni di Unigine Heaven, Unigine Valley, FurMark e 3DMark Fire Strike e Fire Strike.

A questa frequenza di clock, la temperatura della scheda video ha finalmente superato la soglia dei 60 gradi, raggiungendo i 67 gradi in FurMark 4K. Questo è un valore interessante perché è quasi identico all'edizione desktop ASUS GTX 980, come STRIX OC quando overcloccato.

Il problema è che la tensione richiesta, ovvero 1.15 V, ha mandato in frantumi i sogni di overclock estremo a causa della potenza elettrica insufficiente. Ci teniamo a precisare che rappresenta un overclock di oltre il 22% sulla frequenza base di 1126 MHz.

Come puoi vedere dalla tabella di confronto sopra, le prestazioni del GX700VO sono superiori all'85% di tutti i sistemi testati in 3DMark e superiori alla configurazione consigliata per gli appassionati di giochi VR.

ASUS-RoG-GX700VO-Recensione-Technobezz-9

In 4K, l'overclock entra in gioco, ottenendo un punteggio che è tra i migliori risultati per configurazioni simili.

Per farci capire: le prestazioni offerte sono eccezionali, rispetto a qualsiasi laptop che utilizza una sola scheda video, MSI è l'unica vera concorrenza con la propria GT80 e due GTX 980 in SLI, ma questo in un pacchetto solido, insoddisfacente in termini di design e pesa oltre 5 kg, per non parlare del prezzo di 5500 euro.

Un'altra considerazione che sarebbe stata ottima da tenere in considerazione nel caso dell'ASUS RoG GX700VO è l'esistenza del chip grafico integrato nel processore Skylake e l'assenza della funzionalità nVidia Optimus.

Siamo consapevoli che Optimus non può essere utilizzato insieme a G-Sync, ma anche senza Optimus ci sarebbe piaciuto avere la possibilità di disabilitare la GTX 980 a livello hardware. Diciamo questo perché GX700VO è di gran lunga il laptop più leggero in questa classe di prestazioni. È carino e crediamo che molti utenti avrebbero apprezzato l'opportunità di avere un laptop che può essere utilizzato più a lungo e lontano dalla presa. Pertanto, quando si guarda un film 1080p codificato in h.264, ad esempio, ci si può aspettare circa 2 ore di durata della batteria, con un massimo di 3 ore quando il sistema è inattivo.

Ma lasciamo da parte per un po 'le prestazioni brutali e parliamo della reale esperienza di utilizzo di questo laptop: ergonomia, design e display.

Il display della versione di prova è Full HD, con risoluzione 1920 × 1200. Il display mostra una luminosità media di circa 320 lumen, un contrasto di quasi 900: 1 e una copertura dell'85% del colore sRGB. Quest'ultimo aspetto non è male, ma non eccezionale. Ho notato questo fenomeno di effetto bleeding della retroilluminazione, anche se la mia sensazione era che il design del prototipo avesse la cornice dello schermo troppo stretta, piuttosto che un difetto nel pannello stesso.

In termini di tempi di risposta, un valore di 22ms è estremamente alto per i giocatori competitivi ma molto migliore della media di questo range, di circa 30ms.

Inoltre, la funzione G-Sync è un vero vantaggio. Negli anni siamo stati “abituati” a tutti i tipi di inconvenienti dal punto di vista della frequenza di aggiornamento. Se è troppo piccolo, non va bene ... tutto si blocca e rovina la tua immersione nel gioco. Se è troppo grande ... non va bene neanche. Più efficiente è un sistema e peggiore è l'ottimizzazione di un driver, maggiori saranno le rotture dello schermo verticali nella frequenza di aggiornamento.

Bene, con G-Sync e una GTX 980, questo non accade. È davvero difficile trovare un gioco che GX700VO non sia in grado di gestire. Che si tratti di CS: GO, Battlefield: Hardline o Black Ops III, le prestazioni sono eccellenti ei telai sono perfettamente fluidi. Volevamo provare Witcher 3 su un display 4k ma non ne abbiamo mai avuto la possibilità.

In termini di tastiera, in Asus ROG GX700VO, abbiamo a che fare con un file generare tastiera per il gioco.

ASUS-RoG-GX700VO-Recensione-Technobezz-10

Fornisce funzioni macro, un pulsante per nVidia GameStream e pulsanti NumPad. È possibile accedere alle funzioni della tastiera utilizzando il tasto Fn in combinazione con i tasti da F1 a F12. La tastiera è illuminata nei colori rossi caratteristici della serie ASUS RoG.

Puoi scrivere molto bene su GX700. Il design a pulcino con chiavi arrotondate ha una separazione di circa 3 mm. Abbiamo apprezzato moltissimo i tasti freccia di dimensioni standard, spesso ignorati dai produttori di laptop negli ultimi anni. La tastiera è posizionata abbastanza in profondità nello chassis, lasciando ampio spazio per appoggiare i palmi delle mani.

Il touchpad è allineato sotto il tasto Barra spaziatrice, ed è sorprendentemente grande, con un'altezza di 6.5 cm e una larghezza di 12 cm.

È preciso, i pulsanti dedicati sono ampi e piacevoli al tatto, e gli ampi spazi previsti permettono di navigare su tutto lo schermo senza dover alzare il dito, come accade con altri laptop. Lo spazio generoso è utile anche quando si utilizzano i gesti multi-touch in Windows, rendendolo uno dei pochi laptop che ti consente davvero di utilizzare i gesti con le 3 o 4 dita.

Ma è tutto latte e miele? Asus potrebbe offrirci qualcosa in più per rendere l'ASUS RoG GX700VO più attraente?

Personalmente, mi sarebbe piaciuto vedere un BIOS completamente sbloccato, o, almeno, la vera opzione per abilitare le funzioni di overclock native del BIOS, con l'approvazione del fatto che tali operazioni sarebbero state fatte fuori garanzia. Mi sarebbe piaciuto anche che l'accesso alle impostazioni di voltaggio della CPU e della GPU fosse "libero". È possibile spingere sia la scheda grafica che la CPU a prestazioni superiori di almeno 4.3 GHz sul processore e 1500 MHz o più sulla scheda video, a condizione di non crackare la fonte.

In conclusione, le nostre opinioni riguardo ASUS Republic of Gamers GX700VO sono divisi.

Da un lato, molte recensioni hanno attaccato questo laptop perché è molto costoso e poco pratico, perché le prestazioni effettive del sistema non possono essere raggiunte senza il sistema Hydro Overclocking e alcune decisioni di progettazione, a nostro avviso, stanno sacrificando di più rispetto a quanto stanno dando in cambio, un esempio potrebbe essere G-Sync, che esclude ogni possibilità di ottenere un reale utilizzo della batteria.

D'altra parte, mettiamo le cose a posto. Abbiamo a che fare con un laptop con una singola GPU massimizzata non solo per le prestazioni ma anche per la portabilità e ASUS RoG GX700 è decisamente massimizzato.

Un processore i7 Skylake quad-core di fabbrica a 4 GHz, overclock extra disponibile. Una quantità enorme della memoria più veloce disponibile oggi. Archiviazione protetta da SSD ultraveloci in Raid-0. Uno schermo buono, e no, non crediamo che il 4K avrebbe senso su questo laptop perché siamo convinti che qualsiasi acquirente, come noi, non utilizzerebbe lo schermo del laptop come schermo principale a casa.

Un'abbondanza di porti moderni, due fonti, un sistema di raffreddamento fenomenale e persino un bagaglio a mano da viaggio. E come se questo non fosse abbastanza, quando vai in viaggio e devi portare con te un laptop, otterrai uno dei laptop più leggeri, sottili e portatili di questa categoria. L'intero sistema lo è attentamente modellato per un certo tipo di clienti, vale a dire l'appassionato. Il laptop ASUS Republic of Gamers GX700VO è dedicato agli appassionati e crediamo che faccia il suo lavoro al di sopra di ogni aspettativa.

Pubblicità

Pubblicità

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.

Pubblicità

Benvenuto in Technobezz

Installa l'applicazione
×