Pubblicità

Bitcoin vs Ethereum: cosa devi sapere


Bitcoin vs Ethereum: cosa devi sapere

Se stai entrando nel mondo delle criptovalute per la prima volta, molto probabilmente stai leggendo le migliori opzioni sul mercato. Due delle valute virtuali più famose che incontrerai sono Bitcoin ed Ethereum. In effetti, ognuno di loro ha fan fedeli che ti diranno che questa valuta è migliore dell'altra, il che può lasciarti stordito, confuso e sopraffatto.

Quindi partiamo dalle basi: Bitcoin è considerata la criptovaluta più popolare in tutto il mondo. Introdotto nel 2009 da un hacker (o un gruppo di hacker) noto come Satoshi Nakamoto, il sistema offre ai minatori "bitcoin" come ricompensa, che possono poi utilizzare per pagare prodotti e servizi. Ethereum, d'altra parte, è stato investito da Vitalik Buterin e rilasciato nel 2015. La sua valuta, chiamata "ether", viene anche data ai minatori come ricompensa. Non è ampiamente utilizzato come Bitcoin, ma è in arrivo.

Ora che conosci le basi, ecco le altre differenze tra queste due valute virtuali:

Valore della ricompensa

Le criptovalute sono decentralizzate, il che significa che si affidano a singoli utenti (comunemente noti come "minatori") per elaborare e confermare le transazioni e aggiungerle alla blockchain esistente. Questi minatori vengono quindi ricompensati con denaro virtuale per il loro duro lavoro.

Attualmente, Bitcoin premia i minatori con 12.5 bitcoin per blocco elaborato. La ricompensa di Bitcon si dimezza ogni quattro anni circa, il che significa che la ricompensa sarebbe scesa a 6.25 bitcoin all'arrivo del 2020. Ethereum, d'altra parte, fornisce 5 ether per ogni blocco elaborato dai minatori.

Tempo di elaborazione

Le valute virtuali differiscono quando si tratta della quantità di tempo necessaria per elaborare ogni blocco e aggiungerlo alla blockchain. Il blocktime di Bitcoin è di 10 minuti, mentre il blocktime di Ethereum è di circa 12 secondi. Questa enorme differenza di tempo deriva dal fatto che Bitcoin è molto più completo e riduce al minimo la creazione di blocchi orfani (cioè blocchi di informazioni che non diventano parte della blockchain). Il tempo di blocco veloce di Ethereum, nel frattempo, si traduce in transazioni più veloci ma crea anche più blocchi orfani.

Ma questo non significa automaticamente che Ethereum sia meno desiderabile di Bitcoin. Ciò deriva dal fatto che Bitcoin non attribuisce alcun valore ai blocchi orfani, mentre Ethereum lo fa. Se un minatore di Bitcoin crea un blocco orfano, perderà qualsiasi ricompensa associata a quel blocco. Ethereum, nel frattempo, ha un protocollo che consente ai blocchi orfani di diventare ancora una parte della rete e consente ai minatori di guadagnare ricompense da loro.

Smart Contract

È qui che Bitcoin ed Ethereum differiscono molto. Bitcoin si concentra maggiormente sul lato finanziario delle cose e si sforza di essere il migliore quando si tratta di valuta virtuale e transazioni monetarie. E ha avuto successo, davvero: più di 100,000 venditori accettano ora Bitcoin come pagamento. Tuttavia, quando si tratta di contratti intelligenti, Bitcoin ha un potere limitato per elaborarli.

Ethereum's, d'altra parte, è specializzato in contratti intelligenti (che sono token virtuali che rappresentano accordi tra due persone) e ha un sistema che supporta pienamente la creazione e l'implementazione di questi contratti. Puoi usarli per affittare il tuo appartamento agli inquilini, creare accordi commerciali con i tuoi fornitori, vendere azioni agli investitori e fare molte altre cose.

Considerazioni finali

Entrambi Bitcoin ed Ethereum hanno i loro pro e contro, quindi è importante fare le tue ricerche e capire quale criptovaluta si adatta meglio alle tue esigenze e preferenze.

Pubblicità

Pubblicità

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.

Pubblicità

Benvenuto in Technobezz

Installa l'applicazione
×