Il rapporto dei consumatori ha affermato che non c'è chipgate su iPhone 6s


L'entusiasmante rapporto per iPhone 6s e iPhone 6s Plus è arrivato oggi da un rapporto dei consumatori. In precedenza, gli utenti di iPhone 6s ricevevano la spiacevole notizia dal rapporto di qualcuno, diventato virale su Internet, chiamato Chipgate. Questo problema riguarda l'enorme differenza nella durata della batteria tra i processori iPhone 6s realizzati da Samsung e TSMC. Apple ha ordinato la produzione del proprio processore A9 per iPhone 6s da 2 società: Samsung e TSMC. Poche settimane dopo, c'è un benchmark che ha mostrato la differenza nella durata della batteria, fino a 2 ore. Molti utenti erano preoccupati per questo problema. Un giorno dopo Apple ha risposto ufficialmente che la notizia non è corretta.

Oggi, il Consumer Report - un'istituzione indipendente - ha affermato che non c'è Chipgate su iPhone 6s. L'azienda ha sviluppato test per simulare l'utilizzo del dispositivo nel mondo reale. Si sono anche assicurati che i dispositivi avessero impostazioni identiche e non potessero essere influenzati dall'ambiente. Ecco il report:

Uso cellulare:
Abbiamo misurato la capacità delle batterie dei telefoni di resistere a un'attività continua sulla rete cellulare. In un test, ad esempio, abbiamo fatto in modo che i telefoni trasmettessero a un valore nominale di +10 decibel per milliwatt (dBm) sullo stesso canale nella banda di frequenza 5 comunemente usata. Siamo stati in grado di mantenere quelle condizioni precise tramite l'emulatore della stazione base a cui i telefoni erano accoppiati.

Il risultato? Entrambi i telefoni sono rimasti accesi per cinque ore di test. La differenza di durata? Meno del 2 percento.

Fonte: rapporto dei consumatori

Fonte: rapporto dei consumatori

Fonte: rapporto dei consumatori

Fonte: rapporto dei consumatori

Utilizzo Wi-Fi:
Un altro test ha simulato le attività ad alta intensità di dati che gli utenti di smartphone eseguono tramite Wi-Fi, inclusa la navigazione sul Web e la riproduzione di musica. La nostra app personalizzata carica automaticamente una varietà di pagine Web popolari in successione e continua a ripetere il ciclo fino allo spegnimento del telefono.

Il risultato? Entrambi i telefoni sono rimasti accesi per 11 ore di test. La differenza di durata? Meno dell'1 percento.

Quindi, se sei un utente di iPhone 6s o hai intenzione di acquistarlo, non devi più preoccuparti di questo problema.

Fonte: Rapporto del consumatore via iClarified

Le altre novità: Il test di velocità del sensore di impronte digitali tra iPhone 6s e Nexus 5x. Qual è il più veloce?