Pubblicità

Come migliorare la privacy in Windows 10


Come migliorare la privacy in Windows 10

Sebbene all'inizio Windows 10 non fosse così popolare e sembrasse destinato a seguire la stessa strada a sud del successo intrapresa da Windows 8, ora è il miglior sistema operativo di Microsoft. È riuscito a superare Windows 7 in popolarità, in parte perché Microsoft ha continuato a lavorarci e ne è valsa la pena, e in parte perché la società ci ha semplicemente costretto a installarlo facendo in modo che tutti i nuovi dispositivi siano dotati di esso o con un pronunciata propensione per esso.

E ora sta finalmente arrivando il Windows 10 Fall Creators Update. Si è parlato di questo aggiornamento per tutto il 2017 ed è destinato a cambiare radicalmente il volto di Windows 10 una volta installato. Un aspetto importante che il Fall Creators Update affronta in Windows 10 è quello della privacy, nel senso che cercherà di dartene meno se non disabiliti alcune funzionalità sin dall'inizio. Tuttavia, Microsoft rimane fedele al suo obiettivo iniziale e consente agli utenti di scegliere quanto privati ​​desiderano mantenere i propri dati.

Quindi supponiamo che tu stia installando Fall Creators Update per Windows 10. Quando lo avvii, Windows a un certo punto ti presenterà una schermata Impostazioni privacy con alcune opzioni che hanno a che fare con Posizione, Voce Riconoscimento, esperienza su misura, annunci pertinenti e diagnostica. Tutti questi sono abilitati per impostazione predefinita. Microsoft ha inserito una spiegazione breve ma efficace di ciò che ciascuna di queste categorie comporta in ognuna di esse.

Quindi, se ritieni che qualcuno di questi possa essere un po 'troppo per te e lo consideri una grossolana invasione della privacy (in realtà non lo sono, ma ad alcune persone non piaceranno), allora puoi semplicemente disattivarli.

Pubblicità

Pubblicità

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.

Pubblicità