Facebook per consentire le iscrizioni alle notizie sugli articoli istantanei


Facebook per consentire le iscrizioni alle notizie sugli articoli istantanei

Ultimamente gli editori hanno messo molta pressione su Facebook e sembra che l'azienda abbia finalmente deciso di portare un servizio di abbonamento alle notizie. Grazie a questa nuova funzionalità, le testate giornalistiche potranno richiedere un paywall in aggiunta agli articoli istantanei.

In questo modo, Facebook manterrà i suoi lettori bloccati sul suo sito Web, mentre le società di media guadagneranno anche un po 'più di denaro dai loro contenuti. Secondo il suo capo delle partnership di notizie Campbell Brown, Facebook inizierà a testare il servizio nell'ottobre 2017.

Ad esempio, se leggi il Washington Post o il New York Times, probabilmente sei entrato in contatto con un paywall. Tuttavia, dobbiamo menzionare che sono disponibili in diverse forme e dimensioni.

Facebook probabilmente avrà un'opzione misurata, che ti permetterà di leggere fino a dieci articoli gratuiti al mese. Tuttavia, una volta raggiunta la quota da un editore "protetto da paywall", dovrai pagare un abbonamento.

Facebook afferma che se tutto andrà secondo i piani, l'aggiornamento sarà ampliato anche nel 2018. Sembra che gli editori avranno anche la possibilità di venire con un modello “freemium” con il pieno controllo sui loro articoli.

Vi ricordiamo che questo annuncio arriva circa una settimana dopo che un gruppo di 2000 organi di stampa si è recato al Congresso per il diritto di negoziare con Facebook e Google. Questi media affermano che i giganti del web stanno influenzando il modo in cui i contenuti delle notizie sono prioritari, visualizzati e, ovviamente, monetizzati.

Alcuni rapporti precedenti suggerivano che Facebook stesse già parlando con il Wall Street Journal di un modello di abbonamento per i suoi articoli. Dobbiamo menzionare che Facebook ha già cercato di "calmare" alcuni editori arrabbiati aggiungendo più annunci agli articoli istantanei.

 

Cosa ne pensi degli abbonamenti alle notizie che Facebook sta cercando di integrare sulla sua piattaforma social?

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.