Pubblicità

Facebook sostituirà presto il pulsante Mi piace con un'alternativa più appropriata


Facebook sostituirà presto il pulsante Mi piace con un'alternativa più appropriata

Sono passati diversi anni da quando abbiamo sentito per la prima volta voci su Facebook che implementava un pulsante Non mi piace, per evidenziare il fatto che un post non ti piace o semplicemente non sei d'accordo. Sembra che tale pulsante non verrà mai aggiunto. Invece, l'alternativa al pulsante Dislike arriverà come Facebook Reactions, una nuova serie di emoticon rilevanti in un insieme più denso di circostanze.

Il progetto non è qualcosa di nuovo, esiste da un po 'di tempo, ma poiché la gente di Facebook non ha ancora una visione chiara di quale sarà la reazione del pubblico alla sostituzione del pulsante Mi piace, la sostituzione avverrà in più fasi.

In pratica, ci vorranno diverse settimane per poter utilizzare Facebook Reactions e capire perché dovresti essere entusiasta della loro esistenza. Queste nuove emoticon saranno in grado di trasmettere più accuratamente i tuoi sentimenti in relazione a un argomento o una condizione risultante da un post. È stato raccapricciante premere il pulsante Mi piace nel contesto di una morte o di un incidente, e presto non dovrai più affrontarlo.

I primi paesi a vedere il nuovo cambiamento sono stati l'Irlanda e la Spagna. Il processo di attuazione è proseguito in Cile e nel novembre dello scorso anno si è concluso in Portogallo e nelle Filippine. Oggi, gli utenti di Facebook dal Giappone sono i partecipanti più recenti al processo di "reinvenzione" del pulsante Mi piace.

I funzionari di Facebook non hanno insistito troppo sui dettagli riguardanti il ​​processo di propagazione per la nuova funzione, ma non dovrebbe volerci molto tempo prima che sia completamente implementata per il resto del mondo.

Pubblicità

Pubblicità

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.

Pubblicità