Riconoscimento facciale di Facebook: livella la sua precisione al cervello umano?


Riconoscimento facciale di Facebook: livella la sua precisione al cervello umano?

Il riconoscimento facciale di Facebook livella la sua precisione al cervello umano? Questo è diventato il problema più di tendenza nel mondo della tecnologia e dei social media. La tendenza inizia quando Facebook ha acquisito Face.com nel 2012, specializzato nella tecnologia di riconoscimento facciale. Ora Facebook si sposta in una tecnologia più completa. Il suo progetto di ricerca, DeepFace, è sviluppato con funzionalità più avanzate e si ritiene che sia accurato quanto l'intelletto umano. Yaniv Taigman è uno degli sviluppatori della tecnologia DeepFace che è stato anche il fondatore di Face.com. La nuova tecnologia di riconoscimento facciale è in grado di riconoscere i volti tracciando varie immagini sul Web. Il rapporto afferma che mentre gli esseri umani possono riconoscere i volti con una precisione del 97.53%, il riconoscimento facciale di Facebook può riconoscere un tasso di precisione del 97.25%. Non è affatto male. In effetti, è quasi perfetto!

Sebbene DeepFace sia solo un progetto di ricerca, molte persone lo hanno trovato utile in quanto potrebbe essere uno strumento molto potente per la trasparenza nel cyber-spazio. Il progetto è stato sviluppato dal team di ricerca Facebook Al a Menlo Park, in California. Il nuovo software è supportato da una rete neurale, un unico programma in grado di copiare approssimazioni sulla composizione dei neuroni. Funziona analizzando i dati, come nel volto umano; esegue un'ampia ricerca di dati attraverso vari modelli per ottenere un risultato accurato. Fondamentalmente, il software è composto da neuroni raggruppati (nove strati di profondità), insieme all'esame delle connessioni tra i neuroni e milioni di immagini di volti sul web.

Riconoscimento facciale di Facebook: livella la sua precisione al cervello umano?

Dopo un duro processo di esame, i dati raccolti (immagini) vengono immessi nel sistema transitorio alle sinapsi producendo un segno distinto sotto i nove strati di neuroni che elaborano diverse condizioni come, ad esempio, il viso ha le sopracciglia spesse? Se la risposta è sì, segue una sinapsi. Altrimenti, segue un altro percorso. Questo va il processo di riconoscimento facciale.

DeepFace può identificare i volti su 2 diverse foto con diversi angoli di illuminazione. Tuttavia, c'è stato un caso in cui Facebook ha cercato di impressionare il pubblico, ma il risultato non è stato buono come previsto quando la persona che è stata riconosciuta sulla foto ha commentato che non era lui. Tuttavia, è stata fornita una spiegazione. Il software può davvero fare ricerche difficili sul Web confrontando una foto particolare con altri milioni di foto esistenti e si collega a un particolare profilo, supponendo che il profilo contenga le foto del proprietario. In generale, Facebook riconosce ogni volta che un utente carica foto sul suo profilo e chiede all'utente con i tag se il sistema ha trovato le stesse corrispondenze.

Al momento, molte persone non sono ancora convinte dell'accuratezza del riconoscimento facciale di Facebook. Tuttavia, con lo sviluppo continuo, tutto è possibile. DeepFace è ancora nella sua fase di ricerca, il che significa che si sposterà ulteriormente su vari studi e test fino a raggiungere la perfezione. Forse sarà solo questione di tempo.

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.