Google Chrome continua a bloccarsi - Come risolverlo


Ci sono sempre enormi miglioramenti in tutti i browser disponibili in particolare Microsoft Edge. Tuttavia, Google Chrome rimane il browser più utilizzato al mondo. Anche se funziona alla grande per la maggior parte del tempo, alcuni utenti hanno riscontrato il problema dicendo che Google Chrome continua a bloccarsi. Puoi provare i seguenti metodi per correggere i frequenti arresti anomali e migliorare in modo significativo la tua esperienza di navigazione con Chrome.

Vedi anche: Come aggiornare Google Chrome

Estensioni e componenti aggiuntivi

Queste cose sono molto utili, ma Chrome spesso diventa instabile a causa di una serie di estensioni del browser, plug-in o componenti aggiuntivi. Sebbene non sia una soluzione molto soddisfacente, mantenere solo 2-3 componenti aggiuntivi nel browser Chrome può ridurre notevolmente la frequenza degli arresti anomali di Chrome. Prova a ridurre il numero di estensioni e componenti aggiuntivi che stai utilizzando e noterai sicuramente il cambiamento.

Disabilita i moduli in conflitto in Chrome

Ora stiamo parlando di un modulo che è un componente chiave di qualsiasi applicazione. Contiene una serie di procedure di programmazione necessarie per il runtime delle applicazioni. Se questi moduli causano problemi, di conseguenza si verificano arresti anomali di Chrome. Per identificare questi problemi, digita chrome: // conflitti nella "Barra degli indirizzi". Il browser caricherà quindi tutti i moduli e identificherà anche quelli difettosi, permettendoti di disabilitarli. Menzionerà anche l'app o l'estensione problematica insieme ai moduli.

Pertanto, è meglio disinstallare o rimuovere tali conflitti dal sistema utilizzando la funzione "Aggiungi o rimuovi programma" nel "Pannello di controllo". In modo simile, puoi disinstallare le estensioni in conflitto da Google Chrome.

Correggi i dati del profilo utente di Chrome

Molte ragioni causano il danneggiamento dei dati del profilo utente di Google Chrome. Chrome deve essere chiuso prima di chiudere Windows perché deve salvare i dati nel profilo utente. Se Chrome non è in grado di aggiornare il profilo utente a causa di un arresto imprevisto, può danneggiare o corrompere i dati non salvati che alla fine causano un problema. Per risolvere questo problema, apri "Esplora file" e seleziona "Elementi nascosti" nella scheda "Visualizza". Chiudi Chrome, se è aperto, quindi accedi alla cartella del profilo utente di Chrome seguendo questa directory:

C: \ Users \il tuo account\ AppData \ Local \ Google \ Chrome \ User Data (il tuo account rappresenta il nome del tuo account Microsoft)

Fare clic con il pulsante destro del mouse per "Rinominare" la cartella "Default" in qualcosa come Default_1, Default_bkup, ecc. Provalo riaprendo il browser.

Disattiva temporaneamente la sicurezza Sandbox

Chrome esegue uno strumento di sicurezza chiamato Sandbox che protegge il rendering di HTML e JavaScript da programmi dannosi. Crea un ambiente controllato e limitato attorno a Chrome per proteggere il tuo sistema operativo da eventuali danni. La disabilitazione della funzione Sandbox ha funzionato per alcune persone, ma non è consigliata dalla maggior parte delle persone. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona di Chrome e aprire le "Proprietà" per apportare le modifiche. Nella scheda Collegamento, vedrai un percorso digitato in una casella "Destinazione". Premi lo spazio alla fine del testo, aggiungi -senza sandbox e fare clic su OK.

Cancella cronologia, cookie e altri dati di navigazione

Una soluzione più comune e facile è pulire frequentemente i dati di navigazione memorizzati in Chrome. Apri il menu Chrome facendo clic sul pulsante dell'hamburger o sull'icona a tre linee in alto a destra del browser e apri "Impostazioni". Nella parte inferiore della pagina Impostazioni, fare clic su "Mostra impostazioni avanzate" e nella sezione Privacy fare clic prima su "Impostazioni contenuto". Quindi, sotto l'intestazione Cookie, seleziona l'opzione "Conserva i dati locali solo fino alla chiusura del browser" e fai clic su OK. Ciò consente a Chrome di cancellare automaticamente i cookie.

In secondo luogo, fai clic su "Cancella dati di navigazione" che si trova proprio accanto a "Impostazioni contenuto" e seleziona tutte le opzioni tranne "Password". Ciò ti consente di rimanere connesso ai tuoi siti Web o agli account dei social media.