Google pronto per aggiungere etichette per la privacy alle app iOS


Google pronto per aggiungere etichette per la privacy alle app iOS

Google non ha ancora lavorato per aggiornare le sue app per iPhone e iPad e garantire che soddisfino i requisiti in materia di informazioni sulla privacy stabiliti dall'App Store di Apple. Sebbene ci siano state speculazioni su Google che hanno causato un ritardo nella divulgazione dei suoi dati sulle informazioni sulla privacy, ora ha messo a tacere queste voci rilasciando una dichiarazione ufficiale dalla loro fine.

Martedì, Google ha dichiarato categoricamente che pubblicheranno informazioni sulla privacy negli aggiornamenti presto da fare delle app per iPhone e iPad. Un portavoce dell'azienda ha contattato Tech Crunch e ha dichiarato che la società effettuerà aggiornamenti con etichette sulla privacy per l'intera libreria di applicazioni. Il primo lotto di aggiornamenti dovrebbe avvenire questa settimana.

L'8 dicembre 2020, Google ha rilasciato una nuova politica che, tra le altre cose, richiedeva agli sviluppatori di app di fornire a Google informazioni sulla privacy che può pubblicare su App Store. È interessante notare che solo un giorno prima, Google ha effettuato un aggiornamento di massa di diverse app sul suo App Store. Il rilascio dell'avviso solo un giorno dopo questo aggiornamento di massa è stata una mossa strategica? Questo è qualcosa a cui solo i funzionari di Google possono rispondere.

Apple ios

Chiamate anche "etichette nutrizionali", queste informazioni sulla privacy vengono incorporate nelle app per rendere più trasparenti i vari processi, comprese le transazioni finanziarie, sull'App Store. Molte volte, gli utenti valutano se scaricare o meno una particolare app, a causa di problemi di privacy. Ora, le etichette sulla privacy li manterranno pienamente consapevoli della quantità di informazioni personali che l'app chiederà loro e di come e dove verranno archiviati e come li utilizzerà.

A partire da ora, le app possono essere sull'App Store senza pubblicare informazioni sulla privacy. Ma una volta effettuati gli aggiornamenti, saranno obbligati a inviarli. Si diceva che Google abbia deliberatamente ritardato gli aggiornamenti per mantenere le sue strategie di raccolta dati lontane dall'abbagliamento del pubblico, ma il gigante tecnologico globale ha negato il coinvolgimento di qualsiasi mossa strategica qui. Il portavoce ha confermato che Google rispetta la politica di "etichetta nutrizionale" di Apple e pubblicherà presto i dati necessari.

È importante notare qui che Apple apparentemente ha concesso a Google il permesso di aggiornare due app, Socratic e Google Slides, dopo la scadenza dell'8 dicembre meno le informazioni sulla privacy. Non ci sono informazioni sul fatto che a Google sia stata consentita un'eccezione alle normative che circondano le etichette sulla privacy.

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.