Come impostare il controllo genitori in Windows 10


La triste realtà dell'utilizzo di Internet è che non ci sono restrizioni per quanto riguarda chi può accedere ai contenuti sul web. Ciò significa che praticamente chiunque può accedere a tutti i tipi di contenuti su richiesta senza alcuna moderazione. Per quanto questo possa essere un vantaggio per quanto riguarda l'accesso ai dati, pone uno scenario preoccupante quando i minori sono esposti senza limiti a contenuti inappropriati. Per fortuna, il sistema operativo Windows 10 è dotato di un comodo set di funzionalità di controllo parentale che consente la regolazione e il monitoraggio dei contenuti sul dispositivo. Qui, ti mostreremo come impostare il controllo genitori in Windows 10.

Vedi anche: Come risparmiare spazio in Windows 10

Come funziona?

Il sistema consente semplici impostazioni di filtraggio che regoleranno il modello di utilizzo. In quanto tale, il genitore sarà in grado di controllare aspetti come il tempo trascorso online sul particolare dispositivo e il contenuto visualizzato o accessibile. Ancora più importante, le funzionalità di controllo parentale possono effettivamente fornire una struttura o un registro cronologico dell'attività dell'utente. Per evitare lo sfruttamento di scappatoie, i controlli sono sincronizzati su tutti i dispositivi selezionati. Ecco una semplice guida per guidarti attraverso il processo.

  • Assicurati che ci sia accesso a Internet sul dispositivo, i controlli parentali non sono personalizzabili in uno stato offline.
  • Il processo richiede che sia il monitoraggio che le persone monitorate dispongano di account Microsoft. Questi possono essere facilmente configurati e registrati su qualsiasi dispositivo Windows 10.
  • Una volta che entrambi gli account sono attivi, il genitore può ora accedere alle proprie impostazioni e aggiungere l'account del bambino.
  • Questo messaggio richiederà la verifica da parte del minore tramite un'e-mail di conferma, quindi il genitore deve avere accesso all'e-mail del bambino durante la configurazione.
  • Nel menu di avvio, vai alle impostazioni tramite una ricerca rapida o semplicemente selezionando l'icona dell'ingranaggio e quindi selezionando la scheda Account.

Come impostare il controllo genitori in Windows 10

  • Dal menu risultante, scegli l'opzione per gli account familiari e scegli l'opzione per aggiungere un membro.
  • Scegli di aggiungere un bambino poiché questo offre le migliori funzionalità di controllo e inserisci l'indirizzo e-mail del loro account Microsoft.
  • Se l'account è stato appena creato, assicurati di conservare la password per un facile accesso in futuro per evitare di doverla reimpostare tramite l'email del bambino.
  • Una volta fatto, accedi all'account utilizzando i dettagli selezionati durante la creazione dell'account e l'account apparirà sulla bacheca del genitore, a quel punto è possibile impostare il controllo genitori.
  • Nell'account del bambino, verifica e accetta il controllo genitori per rendere effettiva la supervisione. Una volta accettato, l'input dei genitori non può essere rimosso senza il consenso.

Una volta che l'account è attivo, il genitore può facilmente monitorare e controllare tutte le attività. Questo è abbastanza conveniente perché ci sono app a pagamento che possono effettivamente causare la fatturazione, quindi la possibilità di monitorare tutte le attività delle applicazioni online semplifica la regolamentazione. Inoltre, Microsoft accetterà solo pagamenti da account per adulti. La creazione di un "account bambino" regola automaticamente i contenuti senza molte selezioni manuali come i siti di contenuti per adulti online.

Configurazione delle linee guida di controllo

  • Vai alle impostazioni dell'account, il nuovo account sotto supervisione sarà ora disponibile per la personalizzazione nella scheda Famiglia.
  • Seleziona l'opzione per gestire le impostazioni per gli account famiglia sotto supervisione.
  • Scegli le specifiche per il controllo come il tempo massimo, i siti bloccati e puoi persino fornire dei soldi da spendere per l'account che desideri.

Il genitore deve rimanere vigile quando si tratta di controllo parentale perché ci sono alcune scappatoie per aggirare le restrizioni. Ad esempio, i browser che non sono di origine Microsoft non saranno interessati da questi controlli. La buona notizia, tuttavia, è che il registro delle attività sarà ancora disponibile per l'account di controllo e che potrà intraprendere l'azione appropriata. Pertanto, potrebbero essere necessari altri strumenti per fornire una supervisione più completa, specialmente su applicazioni di terze parti come i browser.