Pubblicità

Aggiornamento jailbreak iOS 10.3 - Come preparare il telefono


Aggiornamento jailbreak iOS 10.3 - Come preparare il telefono

Alcuni nuovi report hanno mostrato che presto potremmo ricevere un nuovo jailbreak iOS 10.3.1 di Pangu, dedicato ai dispositivi a 64 bit. Ma come preparare correttamente il tuo iPad o iPhone per il jailbreak?

Nuovo jailbreak in arrivo

Il team di Pangu ha recentemente rilasciato un teaser per iOS 10.3.1 e molte persone hanno iniziato a pensare a come preparare il proprio telefono per quando arriverà la versione finale. È divertente usare uno strumento di jailbreak, ma è abbastanza serio poiché potresti causare problemi significativi al dispositivo se non lo fai bene.

Come preparare il telefono

Una delle prime cose che devi fare è eseguire il backup dell'iPhone con l'aiuto di iTunes. È davvero una cosa facile da fare, per non parlare del fatto che dovresti farlo regolarmente sia che tu stia eseguendo il jailbreak del telefono o meno.

Il prossimo passo è aggiornare il telefono alla versione iOS 10.3.1, che è l'ultima versione del sistema operativo disponibile per tutti. L'iOS 10.3.2 arriverà presto, quindi molti utenti potrebbero voler aggiornare comunque, soprattutto se utilizzano iOS 10.2.1, per il quale non è disponibile il jailbreak.

Successivamente, devi salvare i BLOB SHSH10.3.1 di iOS 2. Se salvi i BLOB, questo ti consentirà di eseguire il downgrade o l'aggiornamento, a seconda della versione attualmente in uso.

Se segui semplicemente i passaggi che puoi trovare online, dovrebbe andare tutto bene. Tuttavia, nessuno può garantirti che tutto funzionerà senza intoppi. In ogni caso, dovresti essere pronto ad affrontare qualsiasi problema che possa sorgere lungo il percorso.

Inutile dire che se non sai cosa stai facendo è meglio non farlo. Oppure puoi provare solo se hai un dispositivo di riserva che puoi sacrificare.

Pubblicità

Pubblicità

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.

Pubblicità