L'aggiornamento iOS 11 di Apple non arriva con piacevoli sorprese


L'aggiornamento iOS 11 di Apple non arriva con piacevoli sorprese

Con il nuovo aggiornamento software di Apple, non tutti erano entusiasti dei suoi utili e importanti aggiornamenti (specialmente per gli iPad).

Coloro che possiedono iPhone 5, iPhone 5C e iPad di quarta generazione verranno eliminati dal nuovo aggiornamento. Puoi aspettarti tanto da Apple e dalle versioni precedenti, quindi è tempo che la nuova generazione si faccia avanti e goda degli aggiornamenti e dei miglioramenti come l'iPhone 2012 del 5, l'iPhone 2013C del 5 e l'iPad di quarta generazione del 2012.

Anche se siamo stati introdotti a iPhone e altri dispositivi più recenti, non tutti potrebbero permettersi di passare dalla loro vecchia generazione, quindi ci sono ancora milioni di utenti là fuori che usano ancora questi dispositivi e saranno delusi vedendo il loro supporto giungere al termine .

Il motivo del supporto finale per iPhone 5 e 5C e iPad di quarta generazione è che hanno processori a 32 bit (chip A6) mentre il futuro è il processore a 64 bit, ma iOS 11 avrà questa logica con tutti i 32- bit app da Apple Store.

Un'altra "cattiva notizia" è che Apple non consentirà agli utenti con versioni più recenti di iPhone, iPod Touch o iPad di utilizzarli durante il ripristino dei dispositivi. Ad esempio, se hai un iPhone 7 e utilizza ancora l'app a 32 bit, se il dispositivo verrà ripristinato, aggiornato o sostituito nel prossimo futuro, l'app scomparirà. Il progresso comporta dei costi, quindi nel caso in cui ne fossi interessato, quelli che dovresti condannare sarebbero i pigri sviluppatori di app e non Apple.

Un altro grande pugno è che agli utenti non sarà più consentito accedere ad app di terze parti utilizzando solo gli account dei social media. Anche se questo è diventato molto popolare nel corso degli anni, se utilizzi, ad esempio, Facebook per accedere a WhatsApp, OpenTable, Spotify o altri, ciò sarà vietato una volta effettuato l'aggiornamento.

Considerando l'integrazione dei social media con iOS: Twitter dal 2011 con iOS 5, Facebook nel 2012 con iOS6, Flicker e Vimeo nel 2013 con iOS 7, è piuttosto frustrante, anche per Apple. D'ora in poi, dobbiamo iniziare e accedere tramite un browser Web e quindi essere reindirizzati alla terza parte.

Apple riuscirà a rimediare con l'aggiornamento iOS 11 per gli utenti dopo questo fiasco che è stato prodotto? Forse qualcosa come un gestore di password Apple basato sull'ID? Per ora, l'azienda di successo rimane tranquilla e non commenta.

Ci auguriamo che a un certo punto alcune risposte vengano rese note prima del rilascio completo di iOS 11 di tre mesi e che Apple giustifichi la rimozione degli accessi ai social media.

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.