Come passare da Outlook a Gmail


Ci sono molte persone che utilizzano ancora Outlook per ricevere e inviare messaggi di posta elettronica. Tuttavia, la maggior parte di loro sta anche pensando di passare a Gmail, che include più funzionalità e opzioni rispetto a Outlook. Oggi ti insegneremo come passare da Outlook a Gmail e come organizzare le tue email per aumentare la produttività.

Gmail: organizzazione

Se sei un fan di Outlook, vorrai sicuramente creare le stesse "etichette" (chiamate cartelle in Outlook) in Gmail. Noterai infatti che l'icona "etichetta" in Gmail assomiglia a una cartella. Tieni presente che queste "cartelle" funzionano effettivamente come categorie, ma sono molto utili quando cerchi di trovare le email da un client specifico.

Accanto all'icona della cartella, noterai anche un'icona di tag, che puoi utilizzare per applicare etichette ai messaggi. Inoltre, puoi utilizzare stelle colorate per aiutarti a organizzare la tua casella di posta. Per accedervi sarà necessario fare clic sul pulsante "Impostazioni" (un'icona a forma di ingranaggio) che si trova nell'angolo in alto a destra della schermata dell'email e selezionare Impostazioni. Una volta aperta la pagina delle impostazioni, dovrai cercare la sezione delle stelle per determinare quali stelle (o altri simboli) sono attive. Puoi attivare le stelle colorate e altre icone semplicemente trascinandole nella sezione "In uso".

Dopo aver trascinato le icone che desideri utilizzare nella sezione "In uso", vai in fondo alla pagina e fai clic sul pulsante "Salva modifiche". Ora, ogni volta che si desidera utilizzare un'icona specifica su un'e-mail, fare clic con il pulsante sinistro del mouse sulla "Stella" situata a sinistra dell'e-mail finché non viene visualizzata l'icona che si desidera utilizzare.

Gmail: come filtrare le regole

Le regole sono una delle migliori caratteristiche del servizio di posta elettronica di Outlook. Bene, non preoccuparti perché Gmail è dotato di filtri, che ti consentono di organizzare facilmente le tue email. Non sono così robusti, ma puoi usarli per archiviare le email, contrassegnarle come lette, contrassegnarle come speciali, etichettarle, eliminarle o persino inoltrarle.

Utilizzando le regole del filtro sarai in grado di ripulire facilmente una grande quantità di email senza perdere troppo tempo.

Gmail: visualizzazioni personalizzate

Dobbiamo menzionare che Gmail non è un servizio di webmail stravagante, ma è professionale. Non ci vorrà molto prima che imparerai a usare le etichette per filtrare e trovare ciò di cui hai bisogno come hai fatto in Outlook. Hai anche la possibilità di modificare il modo in cui le email sono raggruppate selezionando Confortevole, Accogliente o Compatto dal menu Impostazioni. Siamo d'accordo sul fatto che Google dovrebbe concentrarsi maggiormente su questi tipi di impostazioni, ma per ora è tutto ciò che offre in termini di raggruppamento delle email.

Conclusione

Negli ultimi anni i due servizi di webmail si sono concentrati più sulla sicurezza che sulle funzionalità. Tuttavia, sembra che Outlook abbia più funzionalità di perdita di dati rispetto a Gmail. Questo è il motivo per cui dovresti sempre rivedere l'accordo sul livello di servizio del tuo servizio di webmail per assicurarti di capire quali funzionalità di sicurezza offre, come sono implementate esattamente e se sono conformi alle tue esigenze.

Ti consigliamo di continuare a rivedere l'accordo sul livello di servizio di Gmail alcune volte all'anno per assicurarti che le modifiche non interessino te o l'azienda per cui lavori.

Hai abbandonato Outlook per Gmail? Raccontaci le tue opinioni sul servizio Gmail e su quali funzioni / opzioni vorresti che fossero aggiunte ad esso!