Pubblicità

Nintendo Wii perde la causa per violazione di brevetto


Nintendo Wii perde la causa per violazione di brevetto

Le cause per violazione dei brevetti sono all'ordine del giorno nel mondo della tecnologia e talvolta le parti coinvolte non famose finiscono per vincere. Uno di questi casi famosi è quello di Apple rispetto a quei ragazzi del college che hanno effettivamente inventato i processori che Apple afferma di fare all'interno del loro marchio. E ora si sta risolvendo un altro caso di alto profilo di questa natura. Stiamo parlando di quello di Nintendo vs iLife. O in realtà iLife vs Nintendo, visto che iLife era la festa lamentosa qui.

Cosa è successo

Nel 2013, iLife, una società di rilevamento del movimento medico di Dallas, ha citato in giudizio la società tecnologica giapponese Nintendo per aver violato il loro brevetto durante la creazione di Wii e Wii U. iLife ha anche citato in giudizio altre quattro società in modo simile, ma oggi parleremo solo di Nintendo. E ora una giuria ha effettivamente ritenuto Nintendo colpevole di questo, quindi la società deve pagare iLife 10.1 milioni di dollari di danni.

Il brevetto detenuto da iLife ha a che fare con la stessa tecnologia di movimento del corpo che c'è dietro il Nintendo Wii. L'unica differenza qui è di portata: mentre Nintendo lo usa per i giochi, iLife lo usa per aiutare gli anziani dal punto di vista medico. Secondo un rappresentante dell'azienda,

“ILife e il suo CEO Michael Lehrman sono gli inventori originali di questa tecnologia e l'azienda non applica alcun brevetto che non ha sviluppato. A differenza dei cosiddetti troll dei brevetti, iLife ha anche una storia di sviluppo e introduzione sul mercato di prodotti utilizzando la loro tecnologia ... L'azienda ha trascorso molti anni a ricercare e milioni di dollari a sviluppare la tecnologia di rilevamento del movimento basata sull'ambiente in questione in questa tuta.

Tuttavia, Nintendo prevede di appellarsi a questo verdetto, quindi non finirà qui. Sembra che la società non sia pronta a dare più di 10 milioni di dollari a un'azienda ormai defunta così facilmente.

Pubblicità

Pubblicità

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.

Pubblicità

Benvenuto in Technobezz

Installa l'applicazione
×