Samsung Files for Trademark for Cryptocurrency sui suoi smartphone


Samsung Files for Trademark for Cryptocurrency sui suoi smartphone

I documenti dell'Ufficio dell'UE per la proprietà intellettuale rivelano i piani

Il fatto che le principali aziende di smartphone abbiano preso di mira l'area delle criptovalute, della tecnologia blockchain e dei portafogli crittografici è da tempo nelle notizie. Corea del Sud Samsung ha fatto un passo avanti e ha depositato domande di marchio presso l'Ufficio dell'Unione Europea per la Proprietà Intellettuale, l'agenzia nodale incaricata di esaminare tali domande e confermare, dopo un'accurata ricerca, che in passato non sono pervenute domande simili. Samsung ha depositato tre marchi per i termini Blockchain KeyStore, Portachiavi blockchain Il nucleo della blockchain.

Nucleo blockchain

Blockchain è la criptovaluta centrale

Le criptovalute come Bitcoin sono diventate molto popolari e una valuta digitale o virtuale alternativa viene creata in tutto il mondo. Coloro che hanno iniziato questo pensavano che le criptovalute potessero sostituire l'oro come asset di base con cui è possibile controllare le economie. Sebbene i prezzi di Bitcoin abbiano raggiunto il tetto, nell'ultimo anno ha assistito a un costante calo. Queste criptovalute vengono estratte attraverso un processo blockchain utilizzando computer potenti e ci sono portafogli virtuali per archiviare queste valute digitali da utilizzare per il trading ove accettabile. La Corea del Sud è un paese in cui la mania per la criptovaluta ha preso piede molto bene. Non c'è da stupirsi che Samsung voglia capitalizzare questa popolarità introducendo funzionalità nelle capacità blockchain dei propri smartphone e disposizioni per portafogli elettronici in grado di memorizzare le criptovalute.

Portachiavi Blockchain

Possibilità limitate con gli smartphone

L'obiettivo più ampio dietro la richiesta di Samsung per queste registrazioni di marchi deve ancora essere spiegato. Ma gli smartphone stessi possono essere utilizzati per scopi limitati nell'ecosistema delle criptovalute. La detenzione delle chiavi crittografiche oi codici necessari per aprire i portafogli contenenti le criptovalute possono essere memorizzati negli smartphone. Essendo un dispositivo personale, le possibilità di hacking e di informazioni rubate sono molto inferiori. Che una delle tre registrazioni di Samsung nell'UE sia per Blockchain KeyStore, si può concludere che questa sarebbe una delle funzionalità aggiunte agli smartphone dell'azienda in futuro. Con ogni probabilità, l'ammiraglia Samsung Galaxy S10 i telefoni potrebbero avere questa funzione caricata su di essi.

Keystore blockchain

HTC di Taiwan ha lanciato un telefono Exodus 1, che si chiama telefono blockchain ed è stato pubblicizzato come un dispositivo per memorizzare le chiavi crittografiche. Attendi presto l'annuncio ufficiale di Samsung su questo.

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.