Pubblicità

Sensore primario Samsung Galaxy Note 10 Come il Galaxy S10 ma con funzionalità migliorate


Sensore primario Samsung Galaxy Note 10 Come il Galaxy S10 ma con funzionalità migliorate

Con appena due settimane per il lancio del Samsung Galaxy Note 10, è ora disponibile un po 'più di chiarezza su alcuni dettagli qua e là. La principale informazione che emerge ora è che il sensore principale di cui sarà dotato il Samsung Galaxy Note 10 sarà lo stesso visto sull'ultimo flagship, il Samsung Galaxy S10. La fonte, tuttavia, aggiunge che l'azienda sudcoreana includerà alcune nuove funzionalità nella sezione ottica di questo dispositivo. La natura di questa nuova funzionalità non è stata ancora condivisa.

Samsung cambierà la configurazione della fotocamera con Galaxy S11

La stessa fonte, Ice Universe, ha inoltre previsto che il sensore da 12 MP 1 / 2.55 ″ 1.4μm che Samsung utilizza da molti anni potrebbe essere ritirato dal prossimo anno. Questo sensore S5K2L4, di produzione interna di Samsung, è stato a lungo un appuntamento fisso nei loro smartphone di punta. Ice Universe afferma che la società presenterà un sensore nuovo e migliorato a partire dal Samsung Galaxy S11 da svelare nel primo trimestre del 2020. L'S5K2L4 farà parte della configurazione della tripla fotocamera sul Samsung Galaxy Note 10.

Tuttavia, è la fotocamera 3D Time of Flight (ToF) del Note 10 a mantenere l'interesse di molte persone.

 

Nessun cambiamento nel processore per il mercato statunitense

L'altra voce forte che ha colpito i forum online negli ultimi due giorni è stata il passaggio alla piattaforma mobile Qualcomm Snapdragon 855 Plus per il Samsung Galaxy Note 10 invece dello Snapdragon 855. Questa voce viene ora liquidata come solo una voce e Samsung si atterrà al SoC Snapdragon 855 solo per il modello Note 10. Questo è quanto va avanti il ​​mercato statunitense. Per la maggior parte degli altri mercati ci sarà un nuovo chipset Exynos sviluppato dalla società. Questo non è un grosso problema poiché il maggiore della Corea del Sud ha seguito la stessa pratica anche in precedenza di avere due set di processori per mercati diversi. Non ci sono informazioni su come verrà chiamato questo nuovo chipset e sembra che lo sarà diverso da quello del Samsung Galaxy S10 anche.

Queste sono ancora opinioni e previsioni, anche se da fonti che di solito lo fanno bene. Una conferma ufficiale da parte di Samsung, però, è il modo giusto per accettarli come tali.

Pubblicità

Pubblicità

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.

Pubblicità

Benvenuto in Technobezz

Installa l'applicazione
×