Pubblicità

Samsung Galaxy S11 per funzionare su chipset Exynos 990; Moduli ToF in arrivo dalla Cina


Samsung Galaxy S11 per funzionare su chipset Exynos 990; Moduli ToF in arrivo dalla Cina

Ci sono più informazioni che fluiscono online su cosa aspettarsi nella prossima ammiraglia della serie S dal gigante sudcoreano Samsung. Il Samsung Galaxy S11 e le sue altre varianti saranno lanciate nel primo trimestre del 2020. La società di solito monta i propri chipset sugli smartphone di punta, ma nei mercati avanzati come gli Stati Uniti e l'Europa, la società rilascia i dispositivi con l'ultimo Qualcomm Snapdragon processori. Quindi, il Samsung Galaxy Note 10 utilizzava il chipset Exynos 9825 in Cina e in molti mercati asiatici, mentre negli Stati Uniti il ​​processore sotto il cofano era il Qualcomm Snapdragon 855. Ora, per il Samsung Galaxy S11, l'azienda ha sviluppato un nuovo processore, l'Exynos 990.

Costruito su 7nm Process; Più potente del 9825

Samsung afferma che Exynos 990 è il suo ultimo processore ed è stato costruito sul processo a 7 nm. Secondo il produttore, in termini di prestazioni, il chipset fornirebbe funzionalità più veloci del 20% in più rispetto all'Exynos 9825. Spiegando le capacità di questo nuovo chipset sviluppato dalla società, Samsung afferma che è dotato di una tecnologia ultravioletta estrema (EUV) e può supportare una frequenza di aggiornamento dello schermo fino a 120 Hz. È un processore octa-core che comprende quattro core ARM A55 e due core ARM Cortex A76. I restanti due core sono core proprietari di Samsung per gestire attività personalizzate. Più significativamente, il produttore ora ha anche un modem Exynos 5123 per la connettività 5G insieme a Exynos 990. Ci sono anche funzionalità specifiche integrate in questo chipset per la fotografia. Può offrire supporto per un massimo di sei telecamere. Il sensore primario potrebbe avere una risoluzione fino a 108 MP. Il chipset è anche in grado di registrare video 8K a 30 fps o 4K UHD a 120 fps.

Samsung Exynos 990

La cinese Sunny Optical fornirà i moduli ToF

Samsung guarda oltre i fornitori nazionali affinché i sensori 3D si adattino ai suoi smartphone. Queste sono le telecamere Time of Flight o ToF, che aiutano con la tecnologia Face ID come caratteristica di sicurezza. Secondo quanto riferito, un produttore cinese di questi moduli, Sunny Optical fornirà questi componenti chiave a Samsung da montare nei telefoni Samsung Galaxy S11 del prossimo anno. I due produttori sudcoreani delle fotocamere ToF e fornitori di Samsung sono Namuga e Patron. Sebbene i fornitori cinesi ottengano solo circa il 20% dei requisiti complessivi dal maggiore sudcoreano, alcuni osservatori affermano che i produttori sudcoreani non sono molto a loro agio con la decisione del produttore di smartphone di acquistarli dalla Cina.

Pubblicità

Pubblicità

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.

Pubblicità

Benvenuto in Technobezz

Installa l'applicazione
×