Pubblicità

La frequenza di aggiornamento del Samsung Galaxy S20 potrebbe essere resa flessibile


La frequenza di aggiornamento del Samsung Galaxy S20 potrebbe essere resa flessibile

Samsung ha preso la coraggiosa decisione di fornire la frequenza di aggiornamento dello schermo a 120 Hz a tutti i modelli della serie Galaxy S20 rilasciati all'inizio di questo mese. Questa caratteristica porta con sé il problema della batteria che perde potenza più rapidamente. Inoltre, questi ultimi dispositivi di punta di Samsung ha anche il display QHD + questo è un altro drenaggio della batteria. Ora emerge che la società sta lavorando per introdurre un aggiornamento software che lascerà la discrezione all'utente di moderare la frequenza di aggiornamento e collegarlo al display. Questo aggiornamento potrebbe raggiungere gli utenti nei prossimi mesi.

Non è un problema molto serio

Un punto in più con i nuovi smartphone lanciati da Samsung è che le dimensioni della batteria sono sufficientemente grandi. Iniziano da 4,000 mAh sul Samsung Galaxy S20 e arrivano fino a 5,000 mAh sul Samsung Galaxy S20 Ultra. Con il supporto per la ricarica rapida, molti utenti potrebbero non dover affrontare un problema serio di perdita di potenza della batteria anche se dovessero rimanere con la frequenza di aggiornamento di 120Hz. L'aggiornamento su cui Samsung sta lavorando consentirà alla frequenza di aggiornamento di 120Hz di funzionare solo con il livello di visualizzazione 1080p e non in combinazione con il display QHD +. L'aggiornamento del software potrebbe modificare la funzione per ridurre il consumo della batteria senza compromettere la qualità del display.

Due tweet separati sull'argomento

Ci sono un paio di tweet su questo problema come riferimento. Uno è del commentatore regolare Universo di ghiaccio che ha prodotto uno screenshot insieme al tweet. L'immagine mostra una build del firmware, eventualmente ancora in fase di sviluppo, e mostra come è possibile selezionare il display con la frequenza di aggiornamento.

L'altro tweet è di Mark Weinbach che ha anche divulgato le stesse informazioni ma senza lo screenshot. Entrambi comunicano che l'aggiornamento è in corso e potrebbe uscire presto. Mark Weinbach è andato avanti e ha suggerito che potrebbero volerci da 1 a 3 mesi.

La nuova tecnologia potrebbe risolvere il problema

Gli esperti sottolineano che esiste un'altra tecnologia di visualizzazione LTPO (ossido policristallino a bassa temperatura), che deve ancora essere completamente sviluppata per lo sfruttamento commerciale. Se questa tecnologia è inclusa nel display, è possibile controllare dinamicamente la frequenza di aggiornamento in base al display. Per inciso, il La tecnologia LTPO è in uso in Apple Watch Series 5 e Samsung Galaxy Watch Active 2. Samsung potrebbe dover scegliere di includerlo nella sua serie Samsung Galaxy Note 20 che verrà lanciata nel quarto trimestre dell'anno.

Pubblicità

Pubblicità

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.

Pubblicità

Benvenuto in Technobezz

Installa l'applicazione
×