Washington adotta una nuova legge sulla neutralità della rete contro la decisione della FCC


Washington adotta una nuova legge sulla neutralità della rete contro la decisione della FCC


(Ultimo aggiornamento: 7 marzo 2018 5:19)

Al fine di creare condizioni di parità per tutti i creatori di contenuti e per annullare il controllo del fornitore di servizi Internet, Jay Inslee, il governatore di Washington ha firmato un disegno di legge che stabilisce le regole per la neutralità della rete negli Stati Uniti; diventando così il primo stato negli Stati Uniti ad averne uno proprio atto di neutralità della rete.

Per quanto riguarda il mondo di Internet, i diritti di proprietà intellettuale e la neutralità della rete dominano da tempo i titoli dei giornali. La maggior parte dei paesi dispone di leggi sulla proprietà intellettuale, ma i provider di Internet in tutto il mondo facevano pressioni per non avere alcuna legge sulla neutralità della rete.

La neutralità della rete, in linea di principio, significa che gli utenti di Internet dovrebbero avere la libertà su quale contenuto visualizzare o meno. I provider di servizi Internet non dovrebbero influenzare il flusso dei contenuti favorendone uno contro il blocco dell'altro.

Tuttavia, si ritiene che non solo i fornitori di servizi, ma anche i siti di social media abbiano alterato il loro algoritmo per favorire l'uno contro l'altro.

"Sappiamo che quando DC non riesce ad agire, lo stato di Washington deve farlo", ha scherzato il governatore Jay Inslee prima di firmare il disegno di legge che ha ricevuto il sostegno bipartisan. "Sappiamo quanto sia importante". Ha inoltre aggiunto di aver aggredito il presidente Trump per aver presumibilmente favorito le società, "un chiaro caso dell'amministrazione Trump che favorisce potenti interessi aziendali rispetto agli interessi di milioni di Washingtoniani e americani".

Le linee di battaglia politica sono state tracciate sulla Federal Communications Commission che abroga i regolamenti sugli ISP su come dovrebbero gestire i dati digitali. Ci sono stati dibattiti e deliberazioni sin dal FCC ha smantellato le regole del regime di Obama lo scorso anno.

La nuova legge statale entrerà in vigore dal 6 giugno e garantirà che i fornitori di servizi Internet non creino una corsia preferenziale per il sito Web X e blocchino il contenuto del sito Web Y. Né, gli ISP possono guadagnare di più dal sito Web Z per l'accesso al pubblico.

È interessante vedere nei prossimi mesi se l'amministrazione Trump svilupperà opinioni positive sulla neutralità della rete o continuerà a favorire le società. Nel frattempo, per la gente comune, questa lotta politica potrebbe non essere così fruttuosa come sembra.

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.