Windows 7 diffonde WannaCry Ransomware


Windows 7 diffonde WannaCry Ransomware

Sfortunatamente, ogni volta che un nuovo prodotto ha successo sul mercato, le aziende di solito tendono a mettere in secondo piano i progetti di manutenzione dei loro vecchi. Questo è probabilmente quello che è successo in Microsoft questa settimana, con le versioni precedenti di Windows ampiamente colpite da un nuovo e brutto ransomware chiamato WannaCry o WannaCrypt. I dispositivi Windows 10 non sono stati affatto interessati, il che dimostra che i prodotti più recenti sono sempre mantenuti più sicuri.

Mentre all'inizio, molte persone pensavano che Windows XP fosse il principale colpevole nella spesa del ransomware, recenti rapporti potrebbero indicare il contrario. Windows XP è stato inizialmente accusato principalmente perché è piuttosto vecchio e ha molti difetti di sicurezza che non vengono più risolti perché le tariffe degli utenti stanno diminuendo a un ritmo rapido.

Ma rapporti recenti di Kaspersky Labs mostrano in realtà che le versioni a 64 bit di Windows 7 sono quelle maggiormente colpite dal ransomware WannaCry. In effetti, le infezioni di Windows XP rappresentavano in realtà solo lo 0.1% del totale, il che rende il loro numero molto trascurabile. Windows 10 conteneva lo 0.03% del numero totale di infezioni, il che mostra che c'erano pochi computer interessati, ma non abbastanza per essere considerato un campione rilevante.

Tuttavia, Windows 7 conteneva oltre il 98% del numero totale di infezioni, il che è un peccato visto che è ancora il sistema operativo più popolare che Microsoft ha rilasciato finora. In effetti, Windows 7 detiene quasi la metà della quota di mercato in questa rispettiva area, mentre Windows XP si colloca a un mero 7%. Pertanto, diventa meno sorprendente che la maggior parte delle infezioni colpisca il dispositivo con Windows 7, ma si spera che Microsoft abbia prestato maggiore attenzione ad esso data la sua immensa popolarità sul mercato degli utenti.

E tu? Sei un utente di Windows 7? Se è così, cosa ne pensi? Facci sapere.

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.