Pubblicità

Ti chiedi perché Flash Player è ancora popolare? Ecco alcuni motivi


Ti chiedi perché Flash Player è ancora popolare? Ecco alcuni motivi

La maggior parte delle persone nel mondo della tecnologia sa che Adobe Flash Player è una delle peggiori piattaforme quando si tratta di sicurezza online. Certo, il client web rende più facile per le persone creare e fruire di contenuti ricchi, ma espone anche gli utenti a una vasta gamma di vulnerabilità. Infatti, da tanti anni a questa parte, Flash Player è uno dei software con il maggior numero di exploit zero day. Ciò significa che sempre più cyber criminali utilizzano le vulnerabilità di Flash per prendere di mira le persone e rubare la loro identità o assumere il controllo dei loro computer.

Questo ha lasciato molte persone a chiedersi: se Adobe Flash Player ha molti problemi di sicurezza, perché è ancora così popolare? Diamo un'occhiata ad alcuni dei motivi:

HTML5 ha una curva di apprendimento ripida

Flash Player esiste da molto tempo e, come tale, ci sono molti libri, classi e tutorial che lo insegnano a coloro che vogliono impararlo. Per questo motivo, gli sviluppatori web possono facilmente padroneggiare le sue funzioni di base e persino acquisire competenze avanzate.

HTML5, che sostituirà Flash Player, è una nuova tecnologia con cui non tutte le persone hanno familiarità. Gli sviluppatori Web che desiderano imparare l'HTML5 dovranno dedicare diversi giorni all'apprendimento delle basi e all'affinamento delle proprie capacità, il che richiederà molto tempo lontano dal loro lavoro. Questa è una delle cose che li scoraggia dal padroneggiare HTML5.

La migrazione di siti Web a HTML5 può essere un mal di testa

A parte lo sforzo richiesto per apprendere HTML5, gli sviluppatori di siti Web ei proprietari devono affrontare la seccatura derivante dalla migrazione dei loro siti a HTML5. Ciò è particolarmente vero per i siti Web che contengono molti video e altri contenuti ricchi, nonché per quelli che esistono da molto tempo e hanno prodotto molti contenuti. Migrando a HTML5, i proprietari e i gestori di siti web devono spendere una notevole quantità di denaro e mettere da parte molto tempo e manodopera, cosa che non tutti sono disposti a fare.

Le persone utilizzano contenuti che si basano su Flash Player

Ad agosto 2015, solo il 10% dei siti web utilizzava Flash Player. Questo potrebbe sembrare un piccolo pezzo ma, considerando che ci sono milioni di siti Web in tutto il mondo, questo può ancora tradursi in un numero considerevole di siti Web che dipendono da Adobe Flash Player. Quindi, le persone che vogliono giocare, guardare video e godersi altri contenuti su questi siti non hanno altra scelta che utilizzare Flash Player. Altrimenti, dovranno cercare altrove per accedere ai contenuti di cui hanno bisogno.

Le persone non sono consapevoli dei problemi di sicurezza di Flash

Nonostante la notorietà di Flash Player, molte persone, in particolare gli utenti occasionali di Internet, non sanno ancora che ha molte vulnerabilità e che l'utilizzo di Flash li mette a rischio di attacchi informatici. Di conseguenza, continuano a utilizzare il client Web nella loro vita quotidiana. Questa mancanza di consapevolezza è pericolosa poiché queste persone non sono motivate ad aggiornare Flash Player su base regolare e scaricare le patch di sicurezza fornite da Adobe e non sanno che dovrebbero essere vigili sul loro utilizzo di Internet. Questo, a sua volta, li espone a un rischio maggiore di diventare vittime di tentativi di hacking.

La popolarità di Adobe Flash Player sta diminuendo, ma rimane uno dei programmi ampiamente utilizzati al giorno d'oggi. Gli sviluppatori Web, i proprietari di siti Web e gli utenti di Internet hanno tutti la responsabilità di mantenersi al sicuro durante l'utilizzo di Flash Player e di migrare a tecnologie più sicure come HTML5 il prima possibile.

Pubblicità

Pubblicità

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.

Pubblicità