Yahoo dovrebbe affrontare una causa in caso di violazione dei dati: giudice federale


Yahoo dovrebbe affrontare una causa in caso di violazione dei dati: giudice federale

Il giudice federale degli Stati Uniti, stabilendo un nuovo punto di riferimento nei casi di violazione dei dati, ha chiesto a Yahoo di affrontare il causa nei titoli federali azione collettiva presentata dagli azionisti.

Yahoo, che ha venduto la sua attività Internet a Verizon Communications Inc., ha presentato un'offerta in tribunale chiedendo il rigetto di tutte le petizioni presentate dagli azionisti chiedendo un risarcimento per le perdite causate dal calo del prezzo delle azioni.

Mentre chiedeva il licenziamento, Yahoo ha sostenuto di essere stato a lungo l'obiettivo di "attacchi criminali incessanti" e il "senno di poi 20/20" dei denuncianti non aveva influenzato gli sforzi di Yahoo di eliminare "minacce alla sicurezza in continua evoluzione"

Tuttavia, il giudice Lucy Koh si è pronunciato contro l'argomento e ha affermato: "Le accuse dei querelanti sono sufficienti per dimostrare che si sarebbero comportati in modo diverso se gli imputati avessero rivelato le debolezze di sicurezza del sistema Yahoo Mail", citazioni SeekingAlpha.

Ci sono state molte richieste di risarcimento avanzate dall'accusa, tra cui violazione del contratto e negligenza. Verizon Inc. ha cercato di licenziarli tutti. Tuttavia, Verizon si è trovata in difficoltà dopo che i querelanti hanno modificato il reclamo una volta che Yahoo ha accettato che tutti i 3 miliardi di dati degli utenti sul servizio erano gravemente danneggiati.

I denuncianti hanno sottolineato che i termini di responsabilità di Yahoo erano "irragionevoli" poiché Yahoo era a conoscenza di queste vulnerabilità nel suo sistema di sicurezza e non ha fatto nulla per migliorarla.

Nel frattempo, Yahoo, a sua difesa ha fatto emergere il fatto che il governo degli Stati Uniti ha accusato due agenti russi e due hacker di sabotaggio e furto di identità di 500 milioni di account. Nello stesso caso è stato trattenuto un cittadino kazako, che in seguito si è dichiarato colpevole.

Yahoo ha subito una battuta d'arresto e quindi ha venduto l'attività a Verizon Communications a un prezzo molto basso offrendo uno sconto del valore di $ 350 milioni.

Uno dei motivi per cui la sentenza è andata contro Yahoo è che Yahoo ha impiegato quasi 4 anni per rivelare la verità sulla violazione dei dati, che, secondo il giudice, è una grave violazione del contratto e rischia l'identità e il patrimonio degli azionisti.

La sentenza diceva: "i querelanti riconoscono e riconoscono la spesa e la durata dei procedimenti continui necessari per perseguire questa azione contro gli imputati, come l'opposizione alla seconda mozione di licenziamento e, potenzialmente una mozione per la certificazione di classe, le mozioni per giudizio sommario, processo e appelli. "

Nel frattempo, Yahoo ha espresso la sua disponibilità a risolvere la causa pagando 80 milioni di dollari agli azionisti. Tuttavia, la transazione dovrebbe ottenere l'approvazione del tribunale, il che sembra impossibile a causa del fatto che uno dei ricorrenti si è tenuto lontano dalla transazione.

Il giudizio è unico nel suo genere; la prima causa federale contro violazioni della sicurezza e furto di identità. Si ritiene che altre azioni legali di questo tipo seguiranno il corso perché fino ad ora non sono mai state inflitte gravi conseguenze alle società coinvolte in tale violazione.

Ottieni più cose come questa
nella tua casella di posta

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi prodotti e aggiornamenti interessanti nella tua casella di posta elettronica.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.